Alfa Romeo Giulia arriva il Diesel
05/03/2016
Buongiorno Papy
09/04/2016
Show all

19 marzo 2016 Festa del Papà cosa vorremmo ricevere?

19 marzo 2016 Festa del Papà cosa vorremmo ricevere? Tra qualche giorno come tutti gli anni ecco arrivare la festa di noi papà, qui orgoglio, emozione e soddisfazione (si spera) si incontrano! I nostri piccoli, a volte aiutati da mamma, ci regalano lavoretti artigianali fantastici che ci sciolgono il cuore, però nella maggior parte delle volte proprio l’aiuto di mamma spinge questo giorno ad avere un significato secondario più consumistico e quindi il regalo del figlio viene trasformato in un regalone che ascolta magari i nostri desideri espressi nei mesi scorsi a voce alta.

Quali sono le idee più originali per questo 2016? Beh io qui su Arts4Style vado a toccare i settori a me più cari che vi racconto giorno dopo giorno quindi partiamo:


  1. Il regalo migliore per un papà è ricevere dal proprio figlio un lavoretto artigianale, un disegno, o semplicemente un abbraccio grande. Quindi o al lasilo o con aiuto di Mamma o Nonni sotto con un pensierino che ci rende orgogliosi e ci fa scendere la lacrimuccia, perchè no?!
  2. Il regalo ideale per noi Mariti è poi un bel biglietto con una concessione di relax assoluto per un tot di ore dove possiamo fare quello che vogliamo, stadio, sport, cena con amici, film al cinema con le nostre mogli o cenetta romanti ecc. Sempre più mariti mi scrivono confessandomi che la loro vita è limitata tra lavoro, figli e spesa al supermercato come evasione… ecco questo non va bene quindi sotto con una bella richiesta di un ticket “free time” così da avere un po’ di spazio per noi.

  3. Il regalo dell’appassionato di auto è molteplice, si può andare dal banalissimo gadget da supermercato come prodotti per la pulizia auto, al carnet di ingressi all’autolavaggio (ormai molti autolavaggi fanno tessere/carnet di ingressi) arrivando all’intramontabile corso di guida sicura o meglio ancora noleggio di supercar per un giorno… spesa prevista dai 5 ai 1000 euro… in base a tutte le tasche mamme regolatevi voi 😉

  4. Regalo per papà tecnologico è anche qui molteplice, si va dalla penna con gommino per tablet (così da digitare, scrivere e avere più precisione di indicazione), passando per una bella cover stampata con foto di moglie e figlio così da avere sul retro del cellulare sempre la nostra famiglia (molti store online di stampa offrono questo servizio vedi vistaprint.it), arrivando all’ormai irrinunciabile smartphone ultimo modello, qui consiglio siti specializzati di prodotti rigenerati, si ottiene così un device pari al nuovo, garantito per 1/2 anni ma con un risparmio che va dal 10 al 40% rispetto al negozio.

  5. Per l’hobbysta poi il regalo è un po’ più semplice, si guarda l’hobby del papy e in base a cosa fa ci si indirizza su elementi utili, potrà sembrare banale ma non lo è, un hobby è sempre costoso ed avere per regalo qualcosa che gli riguarda sicuramente agevola chi pratica quel passatempo.

Che dite c’è tutto? Ora sta a voi cari colleghi papà fare i furbi e ribadire o mandare messaggi subliminali ma non troppo indirizzando così figli ma soprattutto mogli/madri ad accontentarvi sfruttando la nostra festa 🙂

E’ tutto anche per quest’anno buona festa del Papà a tutti ciaooo

Stefano - Arts
Stefano - Arts

Sono Stefano,
Ma tutti mi chiamano Arts, sarà perché professionalmente nasco grafico pubblicitario, sarà perché sono innamorato perso del tuning e custom automobilistico e nel settore modellistico ho realizzato piccoli “gioielli” in scala come quelli veri che molto spesso guido in pista, sarà che adoro quasi tutte le forme di arte, dalla musica allo spettacolo, insomma questo è diventato il mio nickname da anni.
Sono uno di quei pazzi assuefatti dal web che frequento da quando non c’era, con il mio modem 56k nell’era dei dinosauri informatici curiosavo e iniziavo realizzazioni folli che poi negli anni si sono evolute e diventate blog (come questo), portali e app social… eccomi qua oggi web developer e blogger a scrivere nel mio tempo libero che però non ho mai. Proprio per questo sono sostenitore convinto delle giornate di 36 ore necessarie a tutti noi uomini, lavoratori, mariti e padri… Ma sono anche influencer di me stesso, appassionato di auto (lo avrete capito subito), tecnologia e hi-tech (idem), ma anche hobbista seriale, purché si parli di mezzi a 4 ruote.