Nuovo FM-A in arrivo in Italia dal 20 Settebre 2017
06/09/2017
Papà eroe – impresa per essere padre ai giorni nostri
13/09/2017
Show all

Motori Mini 4wd – conosciamoli meglio

Motori Mini 4wd – conosciamoli meglio … Con questo breve tutorial, volevo fare un po’ di chiarezza sui motori elettrici che utilizziamo con le nostre mini 4wd, sperando di farvi gradita e di “dissipare” un po’ di dubbi su questi piccoli gioielli ecco qualche breve nozione tecnica e successivamente tutto l’elenco dei motori in commercio ad oggi con relativi dati tecnici.
Il principio di funzionamento di un motore elettrico è basato sulla sinergia di due campi magnetici che si attraggono e respingono a vicenda. Attraverso le spazzole sul commutatore del motore arriva la corrente che passa per le spire dell’armatura. In questa maniera attorno all’armatura si crea un campo magnetico con polarità opposta a quella dell’armatura; i magneti si attraggano ed il motore comincia a ruotare. Quando i due magneti sono affiancati, la polarizzazione si inverte, ed i due campi magnetici si respingono. Questa sequenza permette all’armatura che è solidale con un albero di farlo ruotare più o meno velocemente in base all’energia introdotta.

Detto tutto questo è chiaro che la scelta di un motore piuttosto che un altro deve avere come principio l’individuare il cuore della macchina più adatto per quello che andremo a farci o più tecnicamente in che tipologia di gara parteciperemo. Nel mondo mini 4wd esistono tante categorie di gara e altrettante applicazioni in pista quindi la scelta del motore giusto non deve mai guardare solo il dato tecnico della velocità ma piuttosto deve comparare tutti i dati cercando l’ottimizzazione migliore della prestazione. Esistono motori meno veloci ma con più coppia che spingono il motore meglio e prima a bassi regimi, questi in tracciati misti o tecnici sono quelli da preferirsi. Se invece correremo in una gara speed allora il dato tecnico primario da tenere in considerazione questa volta è la velocità di punta del motore perchè è lo scopo della gara stessa.

Concludo introducendo la sezione dedicata ai motori “monopignoni” o “monoalbero” che sono i classici, nati assieme alle mini 4wd e che sui telai sono posizionati al posteriore o in alternativa all’anteriore paralleli agli assali ruote.

MOTORI MONOPIGNONE – MONOALBERO

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V  | Coppia: 1.5 – 2.0 mN.m | Rotazione RPM: 12000-13600 r/min | Consumo corrente: 1.3 – 1.7 A
Torque Tuned – Questo motore è l’entry level ossia il motore più tranquillo prodotto per le mini 4wd. Vanta però un’incredibile coppia che lo mettono in ottima luce soprattutto in tracciati misti o molto tecnici che lo rendono ugualmente competitivo in confronto a motori più potenti.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.6 – 2.0 mN.m | Rotazione RPM: 12300-14700 r/min | Consumo corrente: 1.7 – 2.0 A
Torque Tuned 2 – Questo motore è la nuova versione del Torque, ha avuto un piccolissimo incremento di coppia, anche i giri al minuto sono aumentati e di conseguenza il consumo di corrente è aumentato. Nel complesso il Torque 2 si rende ancora più valido in tracciati tecnici e molto “tortuosi”.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.3 – 1.8 mN.m  | Rotazione RPM: 13700-15700 r/min | Consumo corrente: 1.3 – 1.9 A
Atomic Tuned – Se vogliamo un motore per divertirci con mini 4wd dall’assetto molto semplice ma che vadano per bene questa è la scelta! Un giusto compromesso tra velocità e coppia per far andare bene la macchina. E’ chiaro, per le gare serie siamo c’è altro… Per le “classic old style” questo è il motore giusto!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.5 – 1.8 mN.m | Rotazione RPM: 12700-14900 r/min | Consumo corrente: 1.8 – 2.2 A
Atomic Tuned 2 – Inversione di marcia e nuovo corso tecnico. L’Atomic 2 è più lento del suo predecessore, ha pressochè la stessa coppia ma udite udite consuma più corrente! Rimaniamo un po’ così ma anche secondo test questi dati sono veritieri quindi un motore di riserva senza lode e senza infamia… peccato!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.0 – 1.3 mN.m | Rotazione RPM: 14300-17600 r/min | Consumo corrente: 1.6 – 2.0 A
Rev Tuned – Questo motore inizia ad andare fortino… però la coppia è scarsa mooolto scarsa quindi dopo una curva ci vuole una vita prima che torni là in alto a girare bene… Buona velocità di punta per tracciati veloci anche se onestamente in giro c’è di meglio.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.2 – 1.5 mN.m | Rotazione RPM: 13400-15200 r/min | Consumo corrente: 1.6 – 2.0 A
Rev Tuned 2 – La storia si ripete! Anche questo nuovo motore è meno prestante del suo papà… migliora leggermente la coppia e questo è un gran bene, diminuisce però la velocità. In definitiva si posiziona dietro all’Atomic (1). Poi come sempre una volta rodato ecc. qualcosa in più si tira fuori però sicuramente ci aspettavamo altro.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.3 – 1.9 mN.m | Rotazione RPM: 14600-17800 r/min | Consumo corrente: 1.5 – 2.2 A
Light Dash – E qui si inizia a fare sul serio! Un motore che è ormai una garanzia, bello, scattante e anche veloce! Ideale per tracciati tecnici e misti. Il più usato in categorie jump dove dà il meglio sul misto e soprattutto in uscita dalle curve. Non è un Hyper ma spinge anche lui forte e consuma molto meno!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.4 – 1.9 mN.m | Rotazione RPM: 17200-21200 r/min | Consumo corrente: 1.6 – 3.0 A
Hyper Dash 3 – Se cercate un motore veloce lo avete trovato, ha tutto quello che serve per gareggiare come si deve. In tracciati tecnici paga un po’ la coppia che non è correlata alla velocità quindi si perde qualcosa che però si riacquista se si ha un bel allungo… di fatto è l’alternativa veloce al Light Dash.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.5 – 2.0 mN.m | Rotazione RPM: 19900-23600 r/min | Consumo corrente: 2.5 – 3.3 A
Power Dash – Sulla carta dovrebbe essere lui il riferimento come motore veloce da pista ma non è così in gara! La coppia non è stata incrementata rispetto all’Hyper, la velocità di punta è sicuramente superiore ma… consuma un sacco e le batterie diventano un problema… quindi meglio un pelo più piano ma fino in fondo costanti con un Hyper.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.3 – 1.8 mN.m | Rotazione RPM: 20700-27200 r/min | Consumo corrente: 2.8 – 3.8 A
Sprint Dash – Tutto fumo e niente arrosto… Questo motore ormai è quasi in disuso causa natura non da pista. La coppia è ridicola (minore dell’Hyper) che fa addormentare i racers sul misto, la velocità super, però il consumo è da porta aerei. Quindi? Usiamolo per i spari… lo si accende, arriva al massimo, lo si butta nel rettilineo e via 1/4 di miglio!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.4 – 1.9 mN.m | Rotazione RPM: 24000-27500 r/min | Consumo corrente: 4.0 – 5.0 A
Ultra Dash – Speed… è lui il “Flash” dei motori monopignone! Veloce, fatto bene e bello corposo, ricorda un V12 automobilisti- co. La coppia è poca d’accordo ma gli si perdona tutto quando fa sfrecciare la tua mini a tuono! Le gare di velocità sono il suo pane… il consumo ovviamente da Supercar, caricate bene le batterie!!!

 

Nel 2005 Tamiya iniziò a produrre i telai PRO, questa fu una vera e propria rivoluzione causata principalmente dallo spostamento del motore dalla parte posteriore o anteriore della macchiana al centro. Oltre allo spostamento anche la direzione cambiò, infatti il motore non era più parallelo agli assali ruote, ma divenne longitudinale al telaio in lunghezza e affiancato della batterie. Questo implicò l’introduzione di un nuovo sistema di trasmissione 4×4 che con l’uso del bialbero agli estremi della cassa motore, andava ad eliminare l’albero di trasmissione e creava un nuovo sistema di rapporto diretto tramite 2 pignoni su corona e contro corona algli assali ruote. Iniziammo così ad usare le nuove Mini 4wd PRO.

MOTORI BIPIGNONE – BIALBERO

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.5 – 2.0 mN.m | Rotazione RPM: 12000-14300 r/min | Consumo corrente: 1.3 – 1.7 A
Torque Tuned PRO – Il corrispettivo del monopignone, stessi dati stesso comportamento. Un bel motorino quasi “storico”.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.7 – 2.1 mN.m | Rotazione RPM: 12200-14400 r/min | Consumo corrente: 1.7 – 2.0 A
Torque Tuned 2 PRO – Evoluzione del Torque con varie migliorie. Leggermente differente dal fratello monopignone. E’ poco più lento ma con un filo di coppia in più… nel complesso davvero non male, da avere nel box motori!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.3 – 1.8 mN.m | Rotazione RPM: 13700-16200 r/min | Consumo corrente: 1.3 – 1.9 A
Atomic Tuned PRO – Anche qui molto simile al fratello monopignone solo un pelo più veloce… torna sempre utile!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.6 – 1.8 mN.m | Rotazione RPM: 12300-14500 r/min | Consumo corrente: 1.5 – 1.7 A
Atomic Tuned 2 PRO – Qui abbiamo un motore più lento del suo predecessore bi-pignone ma pressochè con eugual coppia. Udite udite questo PRO è ulteriormente più lento rispetto al fratello monopignone. Uffa… i punti di domanda sono scontati! Peccato…

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.0 – 1.3 mN.m | Rotazione RPM: 14300-17400 r/min | Consumo corrente: 1.6 – 2.0 A
Rev Tuned PRO – Come si suol dire: “idem con patate” ossia stessi dati del fratello monopignone, considerazioni e giudizi già dati.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.2 – 1.5 mN.m | Rotazione RPM: 13200-14900 r/min | Consumo corrente: 1.5 – 1.8 A
Rev Tuned 2 PRO – Anche qui motore più lento del predecessore qui sopra e anche del fratello monopignone. Test in pista confermano tutto quanto… domanda lecita: ma perchè??? Ai posteri l’ardua sentenza.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.3 – 1.9 mN.m | Rotazione RPM: 14600-17800 r/min | Consumo corrente: 1.5 – 2.2 A
Light Dash PRO – E finalmente arriviamo anche qui al motore garanzia… stesso comportamento e tecnica del fratello monopi- gnone quindi stesse conclusioni. Un gran bel motore da usare!

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.4 – 1.9 mN.m | Rotazione RPM: 17200-21200 r/min | Consumo corrente: 1.6 – 3.0 A
Hyper Dash PRO – A dire la verità anche se sulla carta l’Hyper mono e bi-pignone hanno gli stessi dati tecnici, in realtà questo motore bialbero è un pelo più prestazionale del fratello monoalbero. Niente di eccessivo ma in allungo un attimo di stacco c’è! Nulla di preoccupante ci sta visto il minor numero di opzioni motori delle PRO.

Voltaggio: 2.4 – 3.0 V | Coppia: 1.3 – 1.8 mN.m | Rotazione RPM: 20000-24500 r/min | Consumo corrente: 2.6 – 3.5 A
Mach Dash PRO – Il rivale dell’Ultra! Questa è la definizione migliore per questo motore, i dati tecnici sono abbastanza diversi l’uno dall’altro ma vi garantisco che qui le leggi della fisica sono un’altra cosa… in pista questi 2 motori si sfidano ed ottengono risultati molto simili anche se la lotta è sempre dura! Il terreno di sfida è ovviamente un tracciato speed.

 

Fonte: Catalogo Mini 4wd e Perfect Guide 2016-2017

Questa guida è un estratto del catalogo qui sopra citato, questo ed alti articoli li potete trovare acquistando l’intera guida al prezzo di 10,00 euro compresa spedizione. Per ulteriori informazioni contattateci qui

Stefano - Arts
Stefano - Arts
Sono Stefano, Ma tutti mi chiamano Arts, sarà perché professionalmente nasco grafico pubblicitario, sarà perché sono innamorato perso del tuning e custom automobilistico e nel settore modellistico ho realizzato piccoli “gioielli” in scala come quelli veri che molto spesso guido in pista, sarà che adoro quasi tutte le forme di arte, dalla musica allo spettacolo, insomma questo è diventato il mio nickname da anni. Sono uno di quei pazzi assuefatti dal web che frequento da quando non c’era, con il mio modem 56k nell’era dei dinosauri informatici curiosavo e iniziavo realizzazioni folli che poi negli anni si sono evolute e diventate blog (come questo), portali e app social… eccomi qua oggi web developer e blogger a scrivere nel mio tempo libero che però non ho mai. Proprio per questo sono sostenitore convinto delle giornate di 36 ore necessarie a tutti noi uomini, lavoratori, mariti e padri… Ma sono anche influencer di me stesso, appassionato di auto (lo avrete capito subito), tecnologia e hi-tech (idem), ma anche hobbista seriale, purché si parli di mezzi a 4 ruote.